La profezia di Nostradamus sull’imminente scoppio della Terza Guerra Mondiale

1)Il francese Michel de Nostredam, a tutti noto come Nostradamus, scrisse nel 1500 una profezia che oggi, dopo il venerdì nero di Parigi, risulta realistica e sinistra. In una profetica quartina della sua opera “Centuries”, l’ astrologo scrittore cita un’ imminente Terza Guerra Mondiale che partirà dalla Francia per coinvolgere tutta l’ Europa e concludersi con la distruzione di Roma da parte di un Anticristo che oggi più che mai appare nelle forme del Califfato islamico.3-presentazione-standard1_risultato2)Nella traduzione di Renucio Boscolo, ecco la previsione della Terza grande guerra:
“… inizierà in Francia e poi tutta l’Europa sarà colpita, lunga e terribile essa sarà per tutti…poi finalmente verrà la pace ma in pochi ne potranno godere.”1-thinkstockphotos-76811908_risultato3)In vista dell’ imminente Giubileo e dell’ apertura della Porta Santa, risultano spaventevoli le parole successive sulla visione della fine di Roma: la città “eterna” devastata e distrutta, attaccata dall’ Anticristo:
“Roma sparirà e il fuoco cadrà dal cielo e distruggerà tre città. Tutto si crederà perduto e non si vedranno che omicidi; non si sentirà che rumori di armi e bestemmie. I giusti soffriranno molto”2-thinkstockphotos-486650140_risultato4)Dopo i recenti scandali in Vaticano, come non ricordare anche le parole sulla perdita della fede e sulla perversione? La fede in Cristo viene meno proprio nella sua stessa culla, e il terzo Anticristo è presumibilmente il Califfo, dopo gli altri due riconoscibili in Napoleone prima, e in Hitler dopo.
“Roma perderà la fede e diventerà il seggio dell’Anticristo. I demoni dell’aria, con l’Anticristo, faranno dei grandi prodigi sulla terra e nell’aria e gli uomini si pervertiranno sempre di più.”

Le interpretazioni alle profezie possono essere molte, ma queste sono parole indubbiamente inquietanti.

 

Condividi