Che cos’è la tecnica Alexander?

Tecnica Alexander-Cos’è?

Tecnica Alexander sono certificati STAT – The Society of Teachers of the Alexander Technique – organizzazione alla quale si sono affiliate successivamente le associazioni di insegnanti di Tecnica Alexander formatesi in vari paesi del mondo. Un metodo di auto-sviluppo, la Tecnica Alexander ci aiuta a diventare più consapevoli del modo in cui ci muoviamo nelle nostre attività quotidiane. Imparare la Tecnica aiuta a migliorare la consapevolezza delle nostre tensioni muscolari, dell’equilibrio e del nostro portamento. Nel corso degli anni lo stress psicofisico accumulato può causare malattie, disagi e dolori di vario genere (mal di schiena, male al collo e alle spalle).

Qualunque sia la tua età o abilità la Tecnica può aiutarti a migliorare le tue prestazioni in qualsiasi attività e alleviare il dolore e lo stress causati da abitudini posturali, come le spalle flaccide o arrotondate.

tecnica-alexander
tecnica-alexander

La scoperta.

Frederick Matthias Alexander è nato nel 1869 a Table Cape, in Tasmania, figlio di una contadina e di un maniscalco. Dopo un certo successo nel commercio, ha intrapreso una carriera come attore e performer a Melbourne. Sfortunatamente, nel giro di pochi anni, sviluppò problemi vocali che portarono alla raucedine e occasionalmente per completare la perdita della voce. Trovando i dottori impossibilitati ad aiutarlo, Alexander capì che la causa risiedeva nel suo uso psicofisico e iniziò a cercare una soluzione.

Dopo anni di osservazione e sperimentazione individuò i principi del movimento naturale risolvendo il suo problema vocale e migliorato notevolmente la sua salute. Gli amici di F. M. Alexander notarono il notevole cambiamento in lui e gli chiesero se sarebbe stato disposto ad insegnare loro ciò che aveva imparato. Iniziò così una carriera che lo portò in Inghilterra, dove alla fine si stabilì.

Gli insegnamenti.

Trascorse il resto della sua vita insegnando la sua tecnica, addestrando gli altri a insegnare e scrivendo su di esso. Oggi ci sono insegnanti di Alexander in pratica in tutto il mondo. Come funziona. Non è semplice spiegare nero su bianco come funziona la Tecnica Alexander, il modo migliore è quello di fare una lezione pratica: si tratta di una lezione e non di un trattamento. Durante le prime lezioni l’allievo può avere un ruolo passivo, successivamente mettendo in pratica gli strumenti appresi precedentemente il coinvolgimento diverrà sempre più attivo.

Durante questa seconda fase, più attiva, dell’apprendimento lo studente è invitato ad inviare specifiche direzioni per il cosiddetto “controllo primario” (una particolare relazione tra il collo, la testa e la schiena) e deve dirigere un movimento specifico, come alzarsi o sedersi su una sedia: in questo modo i movimenti possono essere ulteriormente perfezionati per una esecuzione più disinvolta e aggraziata.

Mentre l’allievo invia al corpo queste direzioni mentali, l’insegnante gentilmente incoraggia il movimento desiderato aiutando il corpo e seguire le direzioni dello studente e il cervello a connettersi con una nuova percezione sensoriale di ciò che è desiderato: stare in piedi, stare seduto, alzarsi e sedersi da una sedia, stare sdraiato e molti altri movimenti della nostra quotidianità.

Condividi
  • 6
    Shares