Quali sono i parametri da guardare per scegliere lo pneumatico giusto

Quali sono i parametri da guardare per scegliere lo pneumatico giusto

Gli pneumatici adatti per ogni stagione e per ogni tipo di guida:

 

  • Sicuramente le condizioni atmosferiche sono fondamentali per scegliere accuratamente le gomme dl proprio veicolo. Una scelta ottimale degli pneumatici consentirà poi di affrontare al meglio le condizioni stradali della propria città. Naturalmente quando le condizioni climatiche sono averse, quindi con a probabilità di guidare su strade ghiacciate, la guida risulterà molto difficoltosa rispetto alla guida durate i mesi caldi dove le temperature stradali sono molto più elevate.
  • Bisogna considerare anche il proprio stile di guida: sportiva, tranquilla, viaggi lunghi o per chi gira solo in città.

Primi passi

Indicazioni sul libretto:

Il primo consiglio da seguire fondamentale quando si è sicuri della scelta delle gomme, è quello di seguire le indicazioni sul libretto che trovate dentro la vostra auto.

All’interno troverete delle indicazioni importanti:

  • la pressione
  • la marca
  • durata e di tenuta

Innanzitutto dobbiamo spiegare che i pneumatici possono essere classificati i base all’intaglio del battistrada:

  • SIMMETRICI: hanno lo stesso intaglio del battistrada sui due lati. Vengono consigliate su vetture utilitarie;
  • ASIMMETRICI: hanno gli intagli del battistrada diversi che li rendono adattabili alle condizioni più estreme (migliorano il drenaggio evitando il fenomeno dell’acquaplanning);
  • DIREZIONALI: hanno gli intagli del battistrada a mo di freccia. Sono indicate per le automobili sportive che consente di avere una ottima tenuta di strada su bagnato.

Ma la domanda principale è:

Quali sono i parametri da guardare per scegliere il pneumatico giusto?

Un altro consiglio, se ne avete la possibilità, è di controllare le marcature secondo regolamento ECE-ONU. Facciamo un esempio. Vi capiterà di leggere questa dicitura: 225/55 R 17 97 W e significa che:

  • 225/55 è il rapporto tra la larghezza e l’altezza espressa in mm. E’ fondamentale mantenere le corrette proporzioni di larghezza , l’altezza della sezione (in mm);
  • il simbolo R, ovvero pneumatico a struttura radiale;
  • 17: il diametro del cerchione, espresso in pollice;
  • 97, ovvero l’ “indice di carico”, ovvero il carico massimo che può sopportare quella ruota;
  • W: l’ “indice di velocità”, ovvero la velocità massima alla quale può essere usato il pneumatico;

 

Ma altre sono le caratteristiche che potreste trovare e che possono darvi qualche informazione in più e sicuramente più utile:

  • eventuale presenza della dicitura “Tubeless“: ovvero uno pneumatico senza camera d’aria;
  • numero DOT: una sorta di lotto di produzione che indica la settimana e anno di costruzione;
  • TWI: che corrisponde all’usura dello pneumatico che non deve essere meno di 1.6 mm per legge;
  • gli indici “M+S” che indicano un pneumatico “per uso invernale”; adatto per la pioggia, neve sciolta e fango e basse temperature;
  • il termine “Reinforced” , ovvero “rinforzato”, soprattutto
  • il simbolo che indica che è di tipo “run flat”, cioè la capacità di funzionare anche da sgonfio;
  • controllare la presenza del marchio di omologazione;
  • Senso di rotazione corretta;
  • TWI: che corrisponde all’usura dello pneumatico che non deve essere meno di 1.6 mm per legge;

Speriamo che queste indicazioni possano essere utili per tutti gli interessati sia che siano esperti di automobili e anche per chi non è un grande esperto nel settore ma che ha voglia di capire l’importanza che scegliere un ottimo pneumatico voglia dire anche essere più sicuri nella guida. E comunque state attenti mentre guidate!

Condividi